Telecom lancia “Yalp” sfidando YouTube .. e molti altri…

TechTag
Telecom Italia, l’azienda Tlc italiana dalle infiniteYalp!, icon, icona, possibilità mediatiche, lancia Yalp!,( www.yalp.alice.it ), mandando in pensione Rosso Alice. Telecom, già presente in internet… con Virgilio,  il motore di ricerca, si era già  interessata ai video con DailyMotion, e alle community con  MyBlog.it , Segnalo e OkNotizie la sua parte ‘social – web2.0’, – tutti servizi  ora collegati‘ anche a Yalp!-;  vuole con questo nuovo servizio coprire quella parte di domanda che arriva dal pubblico Italiano. L’adsl proprio grazie ai cablaggi Telecom, sta arrivando piano piano un pò su tutta la Penisola e riuscire a fornire un servizio di video, televisione, radio,  film, calcio  ( questi ultimi due pay per view)  significa partecipare alla gara tutta aperta di fidelizzare i milioni di utenti italiani, abbonati a Telecom perchè da anni possessori di un telefono a casa e che  per comodità potranno avere ‘tutto in uno’ cioè: tv, internet, sport e cinema in lingua italiana, pagando un solo abbonamento e senza dover installare nient’altro che già non abbiano ( tv e pc). Se consideriamo che un abbonamento del genere viene venduto -in offerta – a 50 euro il mese possiamo capire di che tipo di affare si tratta. Essendo utente Telecom ho provato Yalp, che sembra ok, peccato non ho trovato il modo di poter vedere un film e poi pagarlo nella bolletta telefonica, come prima si poteva fare con RossoAlice, visto che il link che porta all’apposita pagina di ‘Pay Alice’ non funziona… I tecnici devono essersi scordati qualcosina: per ora solo chi ha una carta di credito può vedere un film, speriamo che aggiustino questo stupido problema quanto prima.
La ‘nuova Polizia digitale’ istituita dal nuovo Governo ha fatto chiudere quei siti che davano la possibilità di vedere film gratuiti in italiano, – proprio pochi giorni dopo l’apertura di ‘Yalp’ -, un segnale inequivocabile che in Italia se si vorrà vedere un film in internet si dovrà, per forza di cose pagare… che tristezza….. Speriamo che almeno la Rai mandi su Raiclick il suo immenso catalogo cinematografico...
UpGrade 30-05-2008: finalmente quel piccolo disservizio sulla ‘forma di pagamento‘ sembra essere risolto: chi ha un conto Telecom può, dopo aver scelto il prodotto usare l’opzione con cui, per esempio ‘comprare’ un film ( il famoso pay per view) : basta digitare nell’apposita casella il PIN che avevamo quando facevamo la stessa cosa con Rosso Alice: ora il link funziona; ma poi? Porta ad una pagina che Yalp! dice ‘non esiste’. Ok allora, proviamo  a controllare andiamo su ‘account‘ poi su ‘controlla i Toui acquisti’: verificare se il comando è stato preso:   tutto Ok: l’importo di 1,99 euro è proprio lì e ci sono solo 2 giorni perchè il fim possa essere visto o scaricato, altrimenti  peggio per Noi: cliccando su  ‘guarda’ , in verde: ora dovremo usufruire del film per due gioni: ‘la pagina richiesta non è disponibile’. .(!!!) .. Ancora non ci siamo . spero che sia un problema del mio pc, ma ho paura di no, purtroppo…

15-Giugno-’08: Ulteriori problemi ; dfinora abbiamo visto circa 10 film di cui due normalmente pagati non sono partiti’: Ieri con il Film nuovo caricato su Yalp! il l’11 Giugno non và. “Intrepid -Deep Warrioris“; identici problemi avuti con Matrix. La vera fregatura consiste nel fatto che dopo 2gg. che hai comperato il Film questo che tu lo veda o no o che lo scarichi  lo paghi lo stesso.  Considerato poi il fatto che nn c’è nemmeno la possibilità di scrivere  una lettera di protestao di telefonare a qualcuno la frustrazione e la rabbia del consumatore crescono nonostante l’importo di 1,99 euro. La discussione continua qui 

Telecom lancia “Yalp” sfidando YouTube .. e molti altri…ultima modifica: 2008-05-27T18:20:00+00:00da blogmasterpg
Reposta per primo quest’articolo